L’Ira da un punto di vista

Condividi su facebook

L’ira da un nuovo punto di vista

Questa riflessione parte dalla domanda “come affrontiamo la rabbia di tutti i giorni?” Se ci addentriamo nella lettura di Proverbi possiamo vedere una serie di indicazioni che ci guidano a vivere bene e ad assumere un sano comportamento, come nel versetto 30 del capitolo 14 in cui c’è scritto che un cuore calmo è la vita del corpo, ma l’ira è la carie delle ossa. È la carie delle ossa perché, senza rendercene conto, essa ci divora spiritualmente. L’ira non prova solo danni fisici, portando ad un aumento di stress, ma anche danni relazionali. Essa ha un grande potere distruttivo, che spesso viene sottovalutato, infatti agisce separando persone e relazioni costruendo muri invalicabili. Le parole cattive nate da contese, dispute e da vari contesti, come quello lavorativo o familiare, rimangono impresse nella mente e portano tristezza ed un aumento di rabbia incontrollata. Per questo motivo dobbiamo imparare ad usare e a controllare l’ira.
Nella Bibbia l’ira è ammessa, ma non si parla di ira malvagia, bensì di “ira lenta”, come possiamo leggere in Proverbi 16:32. L’ira deve essere controllata, come c’è scritto in Efesini 4:26 “adiratevi, ma non peccate”. L’ira non deve essere confusa con l’odio, non deve nascere dalla volontà di fare prevalere la propria gloria e non si deve evolvere con una natura distorta. L’obbiettivo di un buon cristiano è perseguire la saggezza e agire sempre professando amore. Nella Bibbia ci sono vari episodi in cui il Signore, vedendo la sua creazione, i suoi figli minacciati e contaminati dal peccato, si adira, ma la sua “ira lenta” (Esodo 34:6), è mossa per amore e per bontà verso i suoi figli.
Per cambiare atteggiamento dobbiamo capire qual è la radice della nostra ira incontrollata, ma soprattutto dobbiamo avere sottomissione, timore e fede in Dio. Per essere il cambiamento che vogliamo vedere negli altri dobbiamo basare la nostra vita intorno agli insegnamenti di Gesù.

                                                                                                                                  Emanuela Longo

Logo El Shaddai

Chiesa Cristiana Evangelica
El Shaddai

El Shaddai tutto il materiale è Copyright - E' vietata anche la duplicazione anche parziale - Privacy Policy

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.

  Cookie policy