PILLOLE

Condividi su facebook

 

Buona sera a tutti

in questi giorni siamo tutti rattristati nel ricordo della shoah, di quali atrocità  è stato capace l’uomo 75 anni fa.

L’indifferenza, il girare il capo da un’altra parte per non vedere, per non protestare ed opporsi ad una brutalità assurda.

Tutti noi abbiamo visto dei film documentari, dove ci sono state proposte delle scene di un dolore e crudeltà infinita, bimbi strappati dalle mani dei genitori, vecchi, donne e uomini inermi, portati a morire a furia di calci e bastonate.

Abbiamo pianto, si abbiamo pianto per la commozione, per la rabbia e ci chiediamo: come mai è potuto accadere tutto questo? Come mai, la chiesa, la politica gli intellettuali, tutti insomma, sono rimasti indifferenti?

Chi è indifferente non prova né caldo né freddo di fronte a qualcosa che non desidera o non respinge. Non pende da una parte né dall’ altra. Un po’ per abitudine, un po’ per circostanze, non si mostra interesse alcuno, né partecipazione affettiva o turbamento per qualcuno o qualcosa. Insomma, l’indifferenza è il contrario dell’amore altruistico che Gesù insegnò ai suoi discepoli di praticare.

Di indifferenza non piace nemmeno discuterne, perché smaschera chi siamo e come agiamo. L’indifferente è talmente indifferente da essere indifferente pure all’ indifferenza.

L’indifferenza può essere l’incapacità di pensare che un fratello sappia farsi carico della nostra condizione e rifiutare il suo aiuto.

A volte fare gli indifferenti è un modo furbesco per non volersi assumere certe responsabilità che Dio ci chiede per il nostro bene.

Grazie a Dio, alcuni si sono ribellati e mettendo in pericolo la loro vita e quella dei loro familiari, hanno salvato tantissime persone, nascondendoli nelle soffitte e nelle cantine, procurandogli documenti falsi o facendoli partire per altri paesi.

Questi eroi, sono stati chiamati i  GIUSTI FRA LE NAZIONI, uno era il grande campione di ciclismo GINO BARTALI che nascondeva i documenti falsi dentro il tubo della bicicletta.

Abbiamo conosciuto anche alcune vittime di quella ferocia, la senatrice Liliana Segre, Sami Modiano che solo pochi anni fa è riuscito a parlare e a raccontare quello che aveva vissuto, tanta era l’angoscia che gli procurava il ricordo. Si abbiamo pianto.

E noi chi siamo? Bartali o codardi che girano il capo da un’altra parte?

Gesù evidenziò a suo tempo il problema dell’indifferenza. In Luca al capitolo 10 dal versetto 25 al versetto 37 descrisse un sacerdote, un levita e un samaritano che per strada incontrarono un uomo bisognoso, in fin di vita, il sacerdote e il levita non si fermarono, il samaritano ne ebbe pietà e gli prestò soccorso. Un esempio quello di Gesù che mette in risalto un comportamento che non sceglie, non opera e che sul piano morale indica mancanza di empatia di fronte a situazioni tragiche.

Forse è meglio di rileggere tutto il capitolo, è di grande insegnamento, ma gli ultimi 2 versetti li voglio leggere adesso:

36 Quale di questi tre ti pare essere stato il prossimo di colui che s’imbatté nei ladroni?» 37 Quegli rispose: «Colui che gli usò misericordia». Gesù gli disse: «Va’, e fa’ anche tu la stessa cosa».

Coloro che sono fin dai primi tempi nella nostra comunità, ricorderanno il versetto 13 tratto dall’epistola di Giovanni capitolo 15, scritto sulla parete sopra il podio nella chiesa di Sant’Elia recitava,  “Nessuno ha amore più grande di quello di dare la sua vita per i suoi amici”

Si miei cari, dobbiamo reagire alle cattiverie, dobbiamo prestare soccorso ed aiutare chi soffre, non restiamo indifferenti, se vogliamo ricevere la corona di giustizia alla fine della nostra corsa.

Che il Signore ci benedica e ci soccorra.

Conservo in Cristo Roberto Perez

Logo El Shaddai

Chiesa Cristiana Evangelica
El Shaddai

El Shaddai tutto il materiale è Copyright - E' vietata anche la duplicazione anche parziale - Privacy Policy

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.

  Cookie policy