SALMO

Condividi su facebook

Salmi 40

Al maestro del coro. Salmo. Di Davide.

Beato l’uomo che ha cura del debole,
nel giorno della sventura il Signore lo libera.
 Veglierà su di lui il Signore,
lo farà vivere beato sulla terra,
non lo abbandonerà alle brame dei nemici.
  Il Signore lo sosterrà sul letto del dolore;
gli darai sollievo nella sua malattia.
  Io ho detto: «Pietà di me, Signore;
risanami, contro di te ho peccato».
 I nemici mi augurano il male:
«Quando morirà e perirà il suo nome?».
 Chi viene a visitarmi dice il falso,
il suo cuore accumula malizia
e uscito fuori sparla.
  Contro di me sussurrano insieme i miei nemici,
contro di me pensano il male:
  «Un morbo maligno su di lui si è abbattuto,
da dove si è steso non potrà rialzarsi».
  Anche l’amico in cui confidavo,
anche lui, che mangiava il mio pane,
alza contro di me il suo calcagno.
  Ma tu, Signore, abbi pietà e sollevami,
che io li possa ripagare.
  Da questo saprò che tu mi ami
se non trionfa su di me il mio nemico;
 per la mia integrità tu mi sostieni,
mi fai stare alla tua presenza per sempre.
 Sia benedetto il Signore, Dio d’Israele,
da sempre e per sempre. Amen, amen.

Logo El Shaddai

Chiesa Cristiana Evangelica
El Shaddai

El Shaddai tutto il materiale è Copyright - E' vietata anche la duplicazione anche parziale - Privacy Policy

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.

  Cookie policy