PILLOLE DI ROBERTO PEREZ

Condividi su facebook

Un caro saluto a tutti, questa sera voglio condividere quanto contenuto in      1 Corinzi 10: 14 – 22.

L’apostolo Paolo, invita i membri della chiesa di Corinto, a stare attenti a non cadere nell’ idolatria, ricordandoci anche a chi apparteniamo. Leggiamo insieme:

14 Perciò, miei cari, fuggite l’idolatria. 15 Io parlo come a persone intelligenti; giudicate voi su quel che dico. 16 Il calice della benedizione, che noi benediciamo, non è forse la comunione con il sangue di Cristo? Il pane che noi rompiamo, non è forse la comunione con il corpo di Cristo? 17 Siccome vi è un unico pane, noi, che siamo molti, siamo un corpo unico, perché partecipiamo tutti a quell’unico pane. 18 Guardate l’Israele secondo la carne: quelli che mangiano i sacrifici non hanno forse comunione con l’altare? 19 Che cosa sto dicendo? Che la carne sacrificata agli idoli sia qualcosa? Che un idolo sia qualcosa? 20 Tutt’altro; io dico che le carni che i pagani sacrificano, le sacrificano ai demoni e non a Dio; ora io non voglio che abbiate comunione con i demòni. 21 Voi non potete bere il calice del Signore e il calice dei demòni; voi non potete partecipare alla mensa del Signore e alla mensa dei demoni. 22 O vogliamo forse provocare il Signore a gelosia? Siamo noi più forti di lui?

Purtroppo ci è capitato di partecipare o condividere un culto dove il Signore non era al primo posto o addirittura ignorato; dando gloria e lode a persone vissute nel passato ed inginocchiandosi al cospetto delle loro immagini  fatti da mano d’uomo. Nella mia personale esperienza di cattolico praticante, è capitato di sovente baciare o partecipare ad una processione, ignaro del dettato Divino. Sicuramente, quando erano in vita, si sono distinte per la loro dedizione al Nostro Dio, per le loro opere di carità ed amore verso gli altri, per aver dato anche la loro vita, ma sono e rimangono delle creature come noi e come dicono le Scritture, non possono far nulla per noi e noi nulla per loro.

Fratelli, il Signore ci chiede solo di rimanere saldi nella fede, la nostra deve essere una fedeltà assoluta, in quanto è un Dio geloso, in cambio ci riempirà di benedizioni, anzi aprirà le cataratte del  cielo e ci sommergerà con tante benedizione che non possiamo neppure immaginare.

Grazie per la vostra attenzione e che Dio ci benedica.

Conservo in Cristo Roberto Perez

Logo El Shaddai

Chiesa Cristiana Evangelica
El Shaddai

El Shaddai tutto il materiale è Copyright - E' vietata anche la duplicazione anche parziale - Privacy Policy

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.

  Cookie policy