PREDICA DEL PASTORE MARCO AMELIO

Condividi su facebook

 

 

 

Amelio Serafino Marco

Matteo 6:9-10

Sermone

Pregate così     ( 1^ Parte)

INTRODUZIONE

Dal sermone sul monte abbiamo estrapolato tre insegnamenti importanti:

  • Elemosine (l’amore per il prossimo)
  • La preghiera (La relazione con Dio)
  • Il digiuno (la disciplina personale)

Adesso riprendiamo la preghiera come è conosciuta sotto il nome del “Padre nostro”.

E vediamo le istruzioni che il Signore da in merito ad essa

Alcuni insegnamenti che Gesù ha dato sulla preghiera

  • Non come gli ipocriti che stanno in piedi nelle sinagoghe o negli angoli delle strade per farsi vedere
  • Non ripetere meccanicamente delle frasi
  • Pregare in segreto senza mai preoccuparsi degli altri
  • Ritirarsi per cercare il volto di Dio, concentrarsi su di lui e cercare la sua comunione

Altre istruzioni più dettagliate

 Voi dunque pregate così

 Che cos’è la preghiera?

 Stare a faccia a faccia con Dio

Test del nostro stato spirituale: indica il nostro stato spirituale (quando siamo soli con Dio e ci esaminiamo scopriamo la nostra condizione spirituale)

Ed è la cosa più difficile da attuare

Es: fare l’elemosina è più facile di pregare o digiunare è più facile di pregare

 Nel  corso della storia

  • Giovanni Battista

Insegnava i suoi discepoli a pregare, evidentemente i discepoli ne avevano sentito il bisogno di essere istruiti a come pregare

  • I Discepoli del Signore

Luca 11:1 Signore insegnaci a pregare come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli

Anche qui si nota un bisogno dei discepoli di imparare a pregare anche perché vedevano Gesù pregare continuamente. Gesù si alzava la mattina presto e pregava trascorreva notti intere in preghiera allora i discepoli si chiedono:

Di che cosa parla?

Che cosa fa?

 Domanda

 

Vi sentite come i discepoli, insoddisfatti nella preghiera?

Avete il desiderio di approfondire il vostro rapporto con Dio?

Se si allora tutto ciò è incoraggiante riguardo la nostra condizione spirituale

 

Il nostro bisogno

  • Imparare a pregare
  • Per che cosa pregare

Come arrivarci?

Esaminando il cosiddetto “Padre nostro”

  • Questa preghiera contiene tutti gli elementi fondamentali di una buona preghiera (Schema)
  • Questa preghiera non era per i discepoli li presenti (la ed allora) ma è anche valida per i cristiani in ogni luogo ed in ogni tempo ( qui ed ora)

 Come pregare, e per che cosa pregare?

Come pregare

  • Nel pregare non essere egocentrici (in ginocchio davanti a Dio ma i nostri pensieri sono su noi stessi, i nostri problemi)
  • Prima di pregare dobbiamo fermarci a riflettere

Esempio Giobbe colpito dalla sua sventura parlò troppo, ma quando Dio gli si rivelò più da vicino

Giobbe 40:4 «Ecco, io sono troppo meschino; che ti potrei rispondere? Io mi metto la mano sulla bocca.

 Questo è difficile siamo umani (ansie, problemi ecc)

 Ma è importante fermarsi e pensare ciò che stiamo per iniziare a fare

Ogni preghiera nella Bibbia inizia con una lode, una adorazione, una invocazione

Esempio Daniele Cap.9

Si trova in difficoltà eppure inizia la preghiera con una adorazione

Dan 9:4 O Signore, Dio grande e tremendo, che mantieni il patto e serbi la misericordia verso quelli che ti amano e osservano i tuoi comandamenti!  

 2.IL RACCONTO

Matteo 6:9

“Voi dunque pregate così: “Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome;” (INVOCAZIONE)

 2.1 

 

Solo chi crede nel Signore Gesù può dire Padre nostro, chi ha sperimentato le Beatitudini può avere fiducia e dire Padre nostro

 

No all’insegnamento del mondo che crede alla paternità universale di Dio e alla fratellanza universale

Gesù stesso dice ad alcuni Ebrei religiosi:

 

Giovanni  8:42-44 Gesù disse loro: «Se Dio fosse vostro Padre, mi amereste, perché io sono proceduto e vengo da Dio; infatti io non sono venuto da me, ma è lui che mi ha mandato. 43 Perché non comprendete il mio parlare? Perché non potete dare ascolto alla mia parola. 44 Voi siete figli del diavolo, che è vostro padre, e volete fare i desideri del padre vostro. Egli è stato omicida fin dal principio e non si è attenuto alla verità, perché non c’è verità in lui. Quando dice il falso, parla di quel che è suo, perché è bugiardo e padre della menzogna

 

Giovanni 1:12  ma a tutti quelli che l’hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventare figli di Dio, a quelli cioè che credono nel suo nome,

 

Giovanni  17:9 Io prego per loro; non prego per il mondo, ma per quelli che tu mi hai dati, perché sono tuoi;

      

Solo quelli che sono in Cristo Gesù sono figli di Dio

 

Una persona può dire “Padre nostro” ma è consapevole di quello che dice?

 

2.2 Che sei nei cieli

Per poter capire bene questa espressione deve essere unita alla prima per comprenderne il concetto

 

“Padre nostro che sei nei cieli”

 

· Quando preghiamo Dio e lo chiamiamo Padre bisogna ricordarci che è il Padre che sta nei cieli dobbiamo ricordarci della sua maestà della sua grandezza e della sua potenza

·         Dobbiamo ricordarci che quando cadiamo in ginocchio davanti a Dio dobbiamo ricordarci che Egli sa tutto di noi

Ebrei  4:13 E non v’è nessuna creatura che possa nascondersi davanti a lui; ma tutte le cose sono nude e scoperte davanti agli occhi di colui al quale dobbiamo rendere conto.

Ecclesiaste  5:2 Dio è in cielo e noi siamo sulla terra

 Quando preghiamo ricordiamoci della assoluta santità, giustizia, integrità di Dio

Ricordare come dice

Ebrei 12:28-29  con riverenza e timore! 29 Perché il nostro Dio è anche un fuoco consumante.

 

·         Ricordiamoci che Dio non solo sa tutto di noi ma anche ciò che è buono per noi (Es:Padre e figlio)

·         Egli essendo il Padre che sta nei cieli è in grado di fare grandi cose

 Matteo 6:9-10

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome; 10 venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà, come in cielo, anche in terra.

 

2.3 Padre nostro

Dopo l’invocazione

 

2.4 Vengono le richieste

 

Sia santificato il tuo nome; 10 venga il tuo regno; sia fatta la tua volontà, come in cielo, anche in terra.

 

·                    Le prime tre riguardano Dio è la sua gloria

Sia santificato il tuo nome

Venga il tuo regno

Sia fatta la tua volontà come in cielo anche in terra

 

·                    Quelle che seguono riguardano noi

Dacci oggi il nostro pane quotidiano;

Rimettici i nostri debiti come anche noi li abbiamo rimessi ai nostri debitori;

e non ci esporre alla tentazione, ma liberaci dal maligno.”

 

Quindi prima di pensare a noi stessi ai nostri bisogni quando ci mettiamo in preghiera dobbiamo focalizzarci su Dio, il suo onore e la sua gloria

2.4.1 Sia santificato il tuo nome

Cosa significa?

La parola “Nome” è riferita a Dio in quanto gli Ebrei dell’A.T malgrado i loro errori avevano un pregio ovvero quello di avere un senso molto attento sulla maestà e santità di Dio. Loro infatti non usavano il termine Jahweh perché il nome stesso, le lettere stesse erano sacre e loro erano  indegni di menzionarle quindi al posto di invece di dire Jahve dicevano il nome

La petizione esprime il desiderio che Dio sia onorato tra gli uomini e santificato in tutto il mondo

E come dire sia santificato Dio in tutti i suoi attributi, in tutto ciò che Lui è ha fatto e sta facendo

Dio ha rivelato se stesso ad Israele sotto vari nomi

 

Elohim= indica la sua forza e la sua potenza (comunicava al popolo il suo potere il suo dominio)

Jahvè= colui che esiste da sempre ovvero Io sono colui che sono

Jahve-Jireh = il Dio che provvederà

Jahve-Rapha= Il Dio che guarisce

Jahve-Nissi= Dio nostra bandiera

 

Questi nomi servivano perché Dio rivelava all’umanità se stesso ,la sua natura, il suo carattere le sue qualità.

In un certo senso il tuo nome implica questo

 

Esempio Gesù :

che si preoccupava non della sua gloria ma della gloria del Padre …Non sono venuto a cercare la mia gloria ma quella di colui che mi ha mandato

Questa gloria lui la conosceva ….la gloria che avevo presso di te prima che il mondo esistesse, e aveva il desiderio che l’umanità tutta la conoscesse

Quindi esprime il profondo desiderio che il mondo intero possa prostrarsi davanti a Dio e riverirlo, apprezzarlo, lodarlo, onorarlo e ringraziarlo

Domanda

È questo il nostro primo desiderio? È questo che abbiamo in mente quando noi ci accingiamo a pregare?

 

2.4.2 Venga il tuo regno

Noi preghiamo che Dio sia santificato ma il peccato nel mondo regna e il suo padrone il male si oppone a Dio e alla sua gloria. Ma Dio fin dalla creazione del mondo ha pianificato il fatto che lui trionferà sul male e farà di questo mondo il suo regno glorioso

Il regno di Dio

Può essere visto in tre modi:

1)      È un regno che si è già manifestato con la venuta di Cristo

2)      Il regno di Dio è oggi presente nei cuori e nelle vite di coloro i quali si sottomettono a Cristo e credono in lui (Nella chiesa)

3)      Il regno di Dio deve ancora venire e verrà nel giorno in cui il suo dominio sarà stabilito sulla terra

 

Quando noi preghiamo venga il tuo regno:

1)      Preghiamo per l’avanzamento del vangelo,

2)      per la sua influenza nel mondo,

3)      per la conversione dei non credenti 

4)      perché il regno di Dio possa venire nel mondo intero

5)      Essa anticipa il giorno in cui il peccato sarà sconfitto definitivamente

 

 2.4.3 Sia fatta la tua volontà

Il risultato della venuta del regno di Dio in terra sarà che finalmente tra gli esseri umani il suo volere sarà fatto.

 

 

Logo El Shaddai

Chiesa Cristiana Evangelica
El Shaddai

El Shaddai tutto il materiale è Copyright - E' vietata anche la duplicazione anche parziale - Privacy Policy