Predica Pastore Marco Amelio

Condividi su facebook

Prima lettera di Pietro

(Vittoria nella sofferenza)

(I Parte)

1 Pietro 1:1-13

Pietro, apostolo di Gesù Cristo, agli eletti che vivono come forestieri dispersi nel Ponto, nella Galazia, nella Cappadocia, nell’Asia e nella Bitinia, 2 eletti secondo la prescienza di Dio Padre, mediante la santificazione dello Spirito, a ubbidire e a essere cosparsi del sangue di Gesù Cristo: grazia e pace vi siano moltiplicate. Sicura speranza della salvezza 3 Benedetto sia il Dio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo, che nella sua grande misericordia ci ha fatti rinascere a una speranza viva mediante la risurrezione di Gesù Cristo dai morti, 4 per una eredità incorruttibile, senza macchia e inalterabile. Essa è conservata in cielo per voi, 5 che dalla potenza di Dio siete custoditi mediante la fede, per la salvezza che sta per essere rivelata negli ultimi tempi. 6 Perciò voi esultate anche se ora, per breve tempo, è necessario che siate afflitti da svariate prove, 7 affinché la vostra fede, che viene messa alla prova, che è ben più preziosa dell’oro che perisce, e tuttavia è provato con il fuoco, sia motivo di lode, di gloria e di onore al momento della manifestazione di Gesù Cristo. 8 Benché non l’abbiate visto, voi lo amate; credendo in lui, benché ora non lo vediate, voi esultate di gioia ineffabile e gloriosa, 9 ottenendo il fine della fede: la salvezza delle anime. 10 Intorno a questa salvezza indagarono e fecero ricerche i profeti, che profetizzarono sulla grazia a voi destinata. 11 Essi cercavano di sapere l’epoca e le circostanze cui faceva riferimento lo Spirito di Cristo che era in loro, quando anticipatamente testimoniava delle sofferenze di Cristo e delle glorie che dovevano seguirle. 12 E fu loro rivelato che non per se stessi, ma per voi, amministravano quelle cose che ora vi sono state annunciate da coloro che vi hanno predicato il vangelo, mediante lo Spirito Santo inviato dal cielo: cose nelle quali gli angeli bramano penetrare con i loro sguardi.

Chi ha scritto questa lettera?

E’ Pietro, l’Apostolo

La sua chiamata  

Matteo 4:18 Mentre camminava lungo il mare della Galilea, Gesù vide due fratelli, Simone detto Pietro, e Andrea suo fratello, i quali gettavano la rete in mare, perché erano pescatori.

Le caratteristiche dell’autore:

Tenero e affettuoso: Matteo 26:75  Pietro si ricordò delle parole di Gesù che gli aveva dette: «Prima che il gallo canti, tu mi rinnegherai tre volte». E, andato fuori, pianse amaramente.

Impulsivo: Matteo 16:22 Pietro, trattolo da parte, cominciò a rimproverarlo, dicendo: «Dio non voglia, Signore! Questo non ti avverrà mai».

Dotato di discernimento spirituale: Giovanni 6:68 Simon Pietro gli rispose: «Signore, da chi andremmo noi? Tu hai parole di vita eterna;

Confessa Gesù in due occasioni: Matteo 16:16 Simon Pietro rispose: «Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente». Giovanni 6:69 e noi abbiamo creduto e abbiamo conosciuto che tu sei il Santo di Dio».

 

Ma lo ha anche rinnegato con franchezza: Marco 14:67-71  e, veduto Pietro che si scaldava, lo guardò bene in viso e disse: «Anche tu eri con Gesù Nazareno». 68 Ma egli negò dicendo: «Non so, né capisco quello che tu dici». Poi andò fuori nell’atrio e il gallo cantò. 69 La serva, vedutolo, cominciò di nuovo a dire ai presenti: «Costui è uno di quelli». Ma lui lo negò di nuovo. 70 E ancora, poco dopo, coloro che erano lì dicevano a Pietro: «Certamente tu sei uno di quelli, anche perché sei Galileo». 71 Ma egli prese a imprecare e a giurare: «Non conosco quell’uomo di cui parlate».

Ma vi è un aspetto veramente importante su quest’uomo se noi studiamo con attenzione la sua chiamata a seguire Gesù vediamo che fu suo fratello Andrea a portarlo da Gesù

Giovanni 1:40-42 Andrea, fratello di Simon Pietro, era uno dei due che avevano udito Giovanni e avevano seguito Gesù. 41 Egli per primo trovò suo fratello Simone e gli disse: «Abbiamo trovato il Messia» (che, tradotto, vuol dire Cristo); 42 e lo condusse da Gesù. Gesù lo guardò e disse: «Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; tu sarai chiamato Cefa» (che si traduce «Pietro»).

E nello stesso tempo Gesù rivela su quest’uomo il suo piano per lui

Giovanni 1:42  e lo condusse da Gesù. Gesù lo guardò e disse: «Tu sei Simone, il figlio di Giovanni; tu sarai chiamato Cefa» (che si traduce «Pietro»).

Gesù conosceva già il suo nome nessuno glielo  aveva detto…. Tu sei Simone  e gli cambia il nome tu sarai chiamato Cefa=Pietra il Signore sapeva che quest’uomo, malgrado il suo carattere incostante un giorno sarebbe cambiato e avrebbe avuto  un carattere forte come una roccia.

La sofferenza che quest’uomo passerà certo non lo allontanerà dal Signore, anzi Gesù che conosce tutto anche ciò che dovrà ancora avvenire, prega per lui, e da un incarico a Pietro, dopo il suo peccato e la sua riabilitazione in Cristo, doveva fortificare gli altri.

Luca 22:31  Simone, Simone, ecco, Satana ha chiesto di vagliarvi come si vaglia il grano; 32 ma io ho pregato per te, affinché la tua fede non venga meno; e tu, quando sarai convertito, fortifica i tuoi fratelli».

E non solo doveva pascere il gregge di Cristo,

Giovanni 21:15 Quand’ebbero fatto colazione, Gesù disse a Simon Pietro: «Simone di Giovanni, mi ami più di questi?» Egli rispose: «Sì, Signore, tu sai che ti voglio bene». Gesù gli disse: «Pasci i miei agnelli».

Dopo la discesa dello Spirito Santo nel giorno della Pentecoste è diventato una roccia( vedi il suo discorso subito dopo la discesa dello Spirito Santo) di forte testimonianza. E non si può non costatare la sua fermezza il suo coraggio quando insieme a Giovanni erano in prigione.

Atti 4:8  Allora Pietro, pieno di Spirito Santo, disse loro:«Capi del popolo e anziani,……………v(12) In nessun altro è la salvezza; perché non vi è sotto il cielo nessun altro nome che sia stato dato agli uomini, per mezzo del quale noi dobbiamo essere salvati»……..Essi, vista la franchezza di Pietro e di Giovanni, si meravigliavano, avendo capito che erano popolani senza istruzione; riconoscevano che erano stati con Gesù……………..

Pietro rappresenta la vera azione rigeneratrice di Dio, che non guarda certo il passato ma riconosce uomini pronti a piangere per i loro peccati davanti a Dio, e Dio li trasforma con l’azione potente dello Spirito Santo in uomini nuovi.

CONTESTO

La lettera ha come tema centrale LA VITTORIA SULLA SOFFERENZA, ed è stata scritta per i credenti  che si trovavano nell’Asia Minore, sia Giudei che Greci, era un messaggio di incoraggiamento.

La lettera inizia con la presentazione di Pietro ..Apostolo colui che insieme agli altri apostoli era stato scelto per essere il portatore del glorioso messaggio del vangelo, del messaggio di conversione.

A chi era indirizzata la lettera?

La lettera è indirizzata ai forestieri dispersi alla chiesa cristiana, in senso spirituale forestieri perché vivono la vita terrena lontana dal mondo celeste, vi è questo pellegrinaggio di questi cristiani che attendono la cittadinanza celeste.

Successivamente parla di questi forestieri che sono stati eletti, quindi parla di un elezione di Dio, questi cristiani sono stati eletti secondo:

1 Pietro 1:2 eletti secondo la prescienza di Dio Padre, mediante la santificazione dello Spirito, a ubbidire e a essere cosparsi del sangue di Gesù Cristo: grazia e pace vi siano moltiplicate.

  • La prescienza di Dio
  • Mediante la santificazione dello Spirito
  • Cosparsi nel sangue di Cristo Gesù

Il processo di elezione è stato un vero processo in cui la trinità si è manifestata.

PRESCIENZA:

Questa prescienza ci indica un piano di Dio già presente prima della creazione del mondo, ed un amore che lui ha voluto riversare a noi, non perché noi fossimo giusti davanti ai suoi occhi ma perché è stata una sua volontà verso di noi.

SANTIFICAZIONE DELLO SPIRITO:

Successivamente si è messo all’opera questo aspetto della santificazione dello Spirito, ovvero lo Spirito che convince i cuori di peccato, che produce il pentimento e produce una nuova vita.

COSPARSI DEL SANGUE DI GESU’ CRISTO

Ancora questo aspetto dell’essere cosparsi del sangue di Cristo, noi peccatori siamo stati espiati dal sangue di Cristo è avvicinati a Dio.

Ebrei 9:22,14  22  Secondo la legge, quasi ogni cosa è purificata con sangue; e, senza spargimento di sangue, non c’è perdono.

14 quanto più il sangue di Cristo, che mediante lo Spirito eterno offrì se stesso puro di ogni colpa a Dio, purificherà la nostra coscienza dalle opere morte per servire il Dio vivente!

Poi chiude questo primo blocco con….grazia e pace vi siano moltiplicate, Pietro prima parla del piano di salvezza di Dio, poi augura grazie e pace perché?

Perché i credenti avevano sperimentato la grazia salvifica di Dio e di conseguenza la pace che ne consegue quindi quale migliore augurio Pietro poteva dare ai credenti, perché nella vita cristiana c’è bisogno di grazia e di pace in mezzo alla tempesta

GIA’ DA QUESTO PRIMO BLOCCO POSSIAMO CAPIRE CHE IL PIANO DI ELEZIONE DI DIO PER OGNIUNO DI NOI NON E’ QUALCOSA DI SOPRAGGIUNTO MA UN QUALCOSA CHE DIO GIA’ DA TEMPO AVEVA PREVISTO E SUCCESSIVAMENTE L’AZIONE DELLO SPIRITO SANTO NELLA NOSTRA VITA E IL SANGUE DI CRISTO HANNO COMPIUTO IL PIANO.

LA CONVERSIONE NON E’ UN SENTIMENTO MA E’ UN OPERA DI DIO.

1 Pietro 3-4 Benedetto sia il Dio e Padre del nostro Signore Gesù Cristo, che nella sua grande misericordia ci ha fatti rinascere a una speranza viva mediante la risurrezione di Gesù Cristo dai morti.

Questo Padre non solo ci ha chiamati a se, ma nella sua grande misericordia ci ha fatti rinascere

Rinascere = nascere di nuovo quindi eravamo morti senza speranza nella nostra vita avevamo perso la nostra identità, Dio ci ha fatto rinascere da uomini morti a uomini vivi tramite il sacrificio di Cristo tramite la risurrezione di Cristo, questa speranza ci porta ad una eredità:

1 Pietro 4-5  per una eredità incorruttibile, senza macchia e inalterabile. Essa è conservata in cielo per voi, 5 che dalla potenza di Dio siete custoditi mediante la fede, per la salvezza che sta per essere rivelata negli ultimi tempi.

Incorruttibile = ha una eredità che non si può corrodere e nessuna cosa può macchiare offuscare la sua purezza

Inalterabile = non può subire variazioni di valore.

Quindi questa eredità è un eredità che appartiene ai credenti e non può essere impugnata

Questa eredità è conservata in cielo per noi, che dice Pietro

5 che dalla potenza di Dio siete custoditi mediante la fede, per la salvezza che sta per essere rivelata negli ultimi tempi

Quindi questa Potenza di Dio che acquistiamo mediante la fede in lui, ci custodisce, ci accompagna  verso il ritorno di Cristo:

  • Siamo stati salvati dalla condanna del peccato
  • Quotidianamente siamo salvati dalla potenza del peccato se stiamo vicini al Signore
  • Al momento del rapimento saremo salvati definitivamente dalla potenza del peccato

Perciò bisogna esultare per tutto quello che è stato riportato, dobbiamo esultare anche se per breve tempo siamo nelle prove, perché le prove qualificano la vera fede, è bello avere fede quando tutte le cose vanno bene, ma quando arriva la tempesta si scappa via dalla presenza di Dio e dalla sua Parola, ma la fede costante è quella che malgrado le prove continua a ricercare Dio e continua ad avere pace nel cuore. Perché questa fede sarà premiata con il ritorno di Cristo.

 1 Pt 1:8 Benché non l’abbiate visto, voi lo amate; credendo in lui, benché ora non lo vediate, voi esultate di gioia ineffabile e gloriosa, 9 ottenendo il fine della fede: la salvezza delle anime

Questa salvezza dice Pietro è stata già rivelata anticamente ai profeti, che profetizzavano sulla GRAZIA a voi destinata, ed era rivelata dallo Spirito Santo in loro, che testimoniava delle sofferenze di Cristo e da queste sofferenze la gloria che seguiva, quelle COSE che i profeti annunciavano oggi sono annunciate dal VANGELO con l’aiuto dello Spirito Santo

RIASSUMENDO PER NOI

  • SIAMO FORESTIERI DEL MONDO ;
  • SIAMO STATI ELETTI DA DIO SECONDO LA PRESCIENZA DI DIO (LA CONOSCENZA ANTICIPATA DI TUTTO IL FUTURO);
  • SIAMO SANTIFICATI MEDIANTE LO SPIRITO SANTO;
  • SIAMO STATI PURIFICATI DAI NOSTRI PECCATI MEDIANTE IL SANGUE PROPIZIATORIO DI CRISTO;
  • QUESTA GRAZIA SALVIFICA CI PORTA PACE;
  • DIO CI HA FATTO RINASCERE AD UNA SPERANZA VIVA;
  • QUESTA SPERANZA CI PORTA AD UNA SPERANZA INCORRUTTIBILE SENZA MACCHIA E INALTERABILE, CONSERVATA IN CIELO;
  • LA POTENZA DI DIO OGGI CI CUSTODISCE PER ACCOMPAGNARCI FINO AGLI UTLIMI TEMPI

1 Pt 1:13-25 Perciò, dopo aver predisposto la vostra mente all’azione, state sobri, e abbiate piena speranza nella grazia che vi sarà recata al momento della rivelazione di Gesù Cristo. 14 Come figli ubbidienti, non conformatevi alle passioni del tempo passato, quando eravate nell’ignoranza; 15 ma come colui che vi ha chiamati è santo, anche voi siate santi in tutta la vostra condotta, 16 poiché sta scritto:«Siate santi, perché io sono santo». 17 E se invocate come Padre colui che giudica senza favoritismi, secondo l’opera di ciascuno, comportatevi con timore durante il tempo del vostro soggiorno terreno; 18 sapendo che non con cose corruttibili, con argento o con oro, siete stati riscattati dal vano modo di vivere tramandatovi dai vostri padri, 19 ma con il prezioso sangue di Cristo, come quello di un agnello senza difetto né macchia. 20 Già designato prima della fondazione del mondo, egli è stato manifestato negli ultimi tempi per voi; 21 per mezzo di lui credete in Dio che lo ha risuscitato dai morti e gli ha dato gloria affinché la vostra fede e la vostra speranza siano in Dio. 22 Avendo purificato le anime vostre con l’ubbidienza alla verità per giungere a un sincero amor fraterno, amatevi intensamente a vicenda di vero cuore, 23 perché siete stati rigenerati non da seme corruttibile, ma incorruttibile, cioè mediante la parola vivente e permanente di Dio. 24 Infatti, «ogni carne è come l’erba, e ogni sua gloria come il fiore dell’erba.

L’erba diventa secca e il fiore cade; 25 ma la parola del Signore rimane in eterno».

E questa è la parola della Buona Notizia che vi è stata annunciata.

Il brano inizia con la parola perciò….con una coniugazione che ha come significato per questo motivo, per tutte le benedizioni che Pietro ha elencato nei versetti precedenti su questo magnifico piano di elezione e di salvezza degli uomini.

  • Dobbiamo predisporre la nostra mente all’azione ( testo greco cingere i fianchi della mente)

Significato: cingere i fianchi significava che all’epoca si utilizzavano delle lunghe vesti che se non legate ai fianchi, durante un lavoro o se dovevano correre risultavano d’inciampo.

Quindi nel senso figurativo significava togliere ogni ostacolo, togliere ogni impedimento che ci blocca ci ferma nel nostro cammino.

Quindi la nostra mente deve essere libera da intoppi.

  • State sobri bisogna essere vigili affinchè le nostre vite non siano influenzate dai piaceri di questa vita, dobbiamo bloccare tutti gli istinti che ci allontanano da vivere una vita santa.
  • Dobbiamo guardare con lo sguardo rivolto in avanti e non a terra ed avere una …piena speranza nella seconda venuta di Cristo, piena non offuscata, dobbiamo per questa speranza lottare preservando la nostra vita durante le tribolazioni.
  • Come figli dobbiamo essere ubbidienti al Padre, dobbiamo imitarlo nella sua santità
  • Dobbiamo dimostrare timore (rispetto) a Dio perché e nostro Padre, non dobbiamo offendere Dio.
  • Questo Padre ha sacrificato suo Figlio per noi, dobbiamo ricordarci quando siamo attratti dalle cose di questa vita del mondo che Cristo ha versato il suo sangue per strapparci da questa vita. Questa opera di espiazione per noi non era qualcosa di improvvisato ma qualcosa già designata prima della fondazione del mondo da Dio padre, proprio perché lui ha amore verso l’umanità.
  • Al Signore aspetta la nostra lealtà perché per mezzo di lui siamo giunti a credere in Dio.

 (II PARTE)

MA COME POSSIAMO RAGGIUNGERE QUESTI INSEGNAMENTI?

1 Pietro 1:22-23 Avendo purificato le anime vostre con l’ubbidienza alla verità per giungere a un sincero amor fraterno, amatevi intensamente a vicenda di vero cuore, 23 perché siete stati rigenerati non da seme corruttibile, ma incorruttibile, cioè mediante la parola vivente e permanente di Dio.

ND 22 Avendo purificato le anime vostre con l’ubbidienza alla verità mediante lo Spirito, per avere un amore fraterno senza alcuna simulazione, amatevi intensamente gli uni gli altri di puro cuore, 23 perché siete stati rigenerati non da un seme corruttibile, ma incorruttibile, per mezzo della parola di Dio vivente e che dura in eterno.

  • Con l’ubbidienza alla sua Parola, con l’aiuto dello Spirito Santo, che porta come frutto ad un volerci bene reciprocamente .
  • E questo perché siamo stati rigenerati da Dio ovvero è Dio che ci ha cambiati e ci ha portati alla fede salvifica, perché siamo stati rigenerati ovvero siamo nati di nuovo non da seme corruttibile ovvero umano ma incorruttibile e pertanto ascoltando il vangelo Dio ha operato in noi ….parola vivente e permanente di Dio.
  • Le cose di questo mondo passano ma le cose gestite da Dio durano in eterno.
Logo El Shaddai

Chiesa Cristiana Evangelica
El Shaddai

El Shaddai tutto il materiale è Copyright - E' vietata anche la duplicazione anche parziale - Privacy Policy

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.

  Cookie policy