RIFLESSIONE

NELLA  MIA  ANGOSCIA  INVOCAI  IL  SIGNORE

Salmo 18:6

 

GRIDA A DIO!

 

Ci sono momenti nella vita in cui la cosa migliore da fare è gridare a Dio dal più profondo del tuo essere. Non preoccuparti di sembrare senza dignità o di apparire senza fede agli occhi delle persone. Il salmista dice: “Nella mia angoscia invocai il Signore… [ed] Egli udì la mia voce”. Ogni genitore conosce quel grido. È diverso: non uno sbalzo d’umore o un piagnucolio per richiedere attenzione; è un grido d’angoscia. Davide disse: “Egli tese dall’alto la mano e … mi trasse fuori dalle grandi acque. Mi liberò … Essi mi erano piombati addosso nel di della mia calamità, ma il Signore fu il mio sostegno. Egli mi trasse fuori al largo, mi liberò, perché mi gradisce (vv. 16-19). Davide scoprì che Dio era la sua “rocca” (v.2). Proverbi 18:10 dice: “Il nome del Signore è una forte torre; il giusto vi corre, e trova un alto rifugio”. Essa rappresenta il luogo sicuro in cui Dio ti solleva al di sopra delle minacce e delle circostanze esterne. E dove riacquisti la tua prospettiva, un luogo dove puoi guardare avanti e sapere che questa prova presto finirà. Forza, grida ai Signore ed Egli ti risponderà.

 

TRATTO DAL CALENDARIO “ PAROLE DI VITA”

Logo El Shaddai

Chiesa Cristiana Evangelica
El Shaddai

El Shaddai tutto il materiale è Copyright - E' vietata anche la duplicazione anche parziale - Privacy Policy