15 Poiché così aveva detto il Signore, DIO, il Santo d’Israele: «Nel tornare a me e nello stare sereni sarà la vostra salvezza; nella calma e nella fiducia sarà la vostra forza». Ma voi non avete voluto! 16 Avete detto: «No, noi galopperemo sui nostri cavalli!» E per questo galopperete! E: «Cavalcheremo su veloci destrieri!» E per questo quelli che v’inseguiranno saranno veloci! 17 Mille di voi fuggiranno alla minaccia di uno solo; alla minaccia di cinque vi darete alla fuga, finché rimaniate come un palo in vetta a un monte, come uno stendardo sopra un colle». 18 Tuttavia il Signore desidera farvi grazia, per questo sorgerà per concedervi misericordia; poiché il Signore è un Dio di giustizia. Beati quelli che sperano in Lui!                                                                                                                       Isaia 30:15-18

 

Nella calma e nella fiducia starà la vostra forza.

 

A noi che tanto spesso confidiamo nelle nostre possibilità o ci affanniamo in tante cose, è ricordato che l’ aiuto di Dio, la nostra forza, si manifesta solo nella calma e nel fiducioso abbandono in Colui che ci è Padre e Signore. Ma la calma non significa inoperosità: è sinonimo di attività serena, senza impazienza; ha il suo punto di partenza nella fiducia. Il credente sa che il Padre lo ama e conosce le sue necessità: sa pure che la preghiera della fede trova risposta nella misericordia divina. La fiducia è il canale attraverso il quale giunge a noi l’aiuto di Dio. In questa fiducia ed in questa calma si svolge tranquillità l’ esistenza del credente, confortato dalla promessa di Gesù: “ Ecco io sarò con voi tutti i giorni fino alla fine dell’ età presente”. Questa come una viva luce può rischiare il suo orizzonte ed animarlo di una nuova forza.

Tratto dal libro “ Meditazioni bibliche 1965” Editrice Claudiana Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content