1Corinzi 12:20-22

20 Ci sono dunque molte membra, ma c’è un unico corpo; 21 l’occhio non può dire alla mano: «Non ho bisogno di te»; né il capo può dire ai piedi: «Non ho bisogno di voi». 22 Al contrario, le membra del corpo che sembrano essere più deboli sono invece necessarie;        

Paolo, autore di questo libro, ci parla del corpo di Cristo e lo paragona al corpo umano facendo degli esempi come l’ occhio non può dire alla mano di non aver bisogno di lei, come anche il capo non può dire ai piedi di poter fare a meno di essi. Il corpo è un esempio di unità e di diversità. Il corpo come sappiamo è uno ma ha molte membra che hanno funzioni diverse ma costituiscono un’ unità funzionante cioè il corpo. Molti credenti credono di essere quel membro del corpo che può stare anche da solo, mentre alcuni credono di essere membri minori sentendosi inferiori ma non è così perché il membro maggiore ha bisogno anche e soprattutto del membro minore per poter essere un corpo perfetto. Ci sono molte membra ma c’è un unico corpo e nessuna membra può dire all’altra non ho bisogno di te. Le membra hanno ognuno il loro compito ed insieme possono far funzionare per bene il corpo. Dio ha donato ad ognuno di noi un compito diverso da quello del fratello ma molto utile per il Regno di Dio. Non sentiamoci mai inferiori ai nostri fratelli cerchiamo sempre di dare il massimo affinché il compito datoci da Dio possiamo portarlo avanti fino alla fine dei nostri giorni. Dio vi benedica.                                             

 

Vostro fratello in Cristo

Lino Mazza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Skip to content